In redazione ai tempi del telecopier….

DDice FB che è un ricordo di un anno fa, hahaha 🙂))) Grosseto, 1982. Telecopier e Marlboro. L’ho già condivisa ma questa foto mi piace troppo. Niente PC, solo Olivetti linea 88 forse, non ricordo. Entravi in redazione, sentivi lo smitragliare dei tasti ed era come l’odore del napalm per il colonnello Kilgore. Per aggiornare il capo dovevi girare con caricatori di gettoni telefonici, e quando arrivarono i primi cercapersone ci sembrava di esser James Bond. Di copia e incolla c’era solo l’incolla, ma quello con la coccoina, quando volevi cambiare un paragrafo. C’erano anche i correttori di bozze e uscivano meno refusi. Il lavoro non finiva mai e noi a Grosseto si stava tutti insieme anche a cena: chitarra, Morellino, e via, d’inverno nei ritrovi del centro e d’estate in qualche osteria all’aperto di Roselle o di Scansano, di quelle con la tovaglia a quadretti e le sedie sgangherate. Il capo faceva il “giro” di nera dal telefono pubblico e tutti stavamo ad aspettare eventuali novità con le orecchie ritte. Ogni tanto il fotografo ci faceva anche un “selfie”: ma per vedere la foto bisognava aspettare il giorno dopo…😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *