Trenord e l “inconveniente tecnico” con morti e feriti

Deraglia un treno di pendolari di Trenord alle porte di  Milano:  3 morti, 5 feriti gravi, decine di contusi. Definireste questa tragedia un “inconveniente tecnico”? Nemmeno io. Nemmeno la compagnia ferroviaria della Corea del Nord lo farebbe, credo.  Trenord,invece, l’ha fatto, con il  tweet che vedete.

Grave, certo. E non tanto perchè ha scatenato “la rabbia dei social” come ormai si usa dire. Trenord, anziché  minimizzare usando termini  che offendono l’intelligenza dei suoi utenti, dovrebbe cominciare a spiegarci il perché  di “inconvenienti tecnici” come i deragliamenti che per quanto rari stanno diventando un po’ troppo frequenti  al Nord: solo a luglio c’era stato un altro deragliamento, e anche stavolta sulla Milano Bergamo. E solo per un caso allora nessuno si fece male.

Presto, ovviamente, per sapere che cosa sia accaduto oggi tra Pioltello e Segrate: si parla di un cedimento strutturale dei binari, roba da far accapponare la pelle: ci sono foto che mostrano i binari spaccati. Ma, come ha osservato  il direttore territoriale della Rete Ferroviaria italiana, Vincenzo Macello, “è prematuro stabilire se questo possa essere stata la causa o l’effetto dell’interazione ruota-rotaia “.  E allora? Giallo, sul quale naturalmente la Procura ha aperto un’inchiesta. L’ipotesi non è inconveniente tecnico ma  disastro ferroviario colposo. Si vedrà. Se la Lombardia è la locomotiva del Paese, bisognerà capire una volta per tutte perché ogni tanto deraglia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *